Caffè e Berberè… con effetti speciali

Caffè e Berberè… con effetti speciali

 

A dire il vero l’euforia per questa bella festa, non è dipesa solo dalle droghe… o spezie che abbiamo utilizzato in cucina, e neanche dal fragrante aroma che le nostre amiche abissine hanno tostato al momento per inebriare l’olfatto di tutti i partecipanti; la differenza l’ha fatta lo spirito di amicizia, condivisione e affetto che aleggiava nella sala stracolma (come non mai) di persone che hanno voluto contribuire, prima di tutto con la loro presenza, festeggiando il progetto di solidarietà che portiamo avanti da anni, accomunato alla festa del mio compleanno.

 

Abbiamo cercato di riprodurre la stessa festa che riceviamo quando andiamo ad inaugurare un pozzo d’acqua in Etiopia, e considerando che c’erano più o meno le stesse cose da mangiare e la stessa voglia di festeggiare e di portare avanti questo progetto, pare proprio che ci siamo riusciti.

 

Per rendere più vivace l’atmosfera, ho chiamato un giovane amico africano che ha suonato tutto il tempo il tamburo, mentre io mi sono vestito come un capo villaggio con il costume, ricco di ogni dettaglio (occhio ai sandali), che i miei amici etiopi mi hanno regalato. E così combinato ho soffiato le candeline sulla torta che mia moglie Daniela mi ha portato, dopo aver passato la giornata a prepararla.

C’è stato anche un fuori programma canoro, che non è proprio tipico dei ritmi tribali dell’Africa: un gruppo di scatenate signore mi hanno cantato Renato Renato… così carino così educato.

 

Tutte queste cose Belle e Buone sono poi sfociate nel sostegno, pratico e gioioso, del progetto per la costruzione di una piccola scuola nel villaggio dove abbiamo appena inaugurato il pozzo d’acqua. Sono molti infatti che, oltre a pagare la cena, di cui noi non ci teniamo come sempre neanche un centesimo, ci hanno lasciato molto di più della cifra pattuita; e altre persone mi hanno mandato, affettuosamente,  il loro contributo come regalo per il mio compleanno, anche senza partecipare.

 

Questo è il nostro modo di concepire la Solidarietà: in modo pratico e gioioso, senza mestizia, seriosità o ambizioni di cambiare il mondo, piuttosto ci proviamo a migliorarlo. A cominciare dal Bene che riusciamo a produrre semplicemente attraverso il nostro lavoro, a beneficio di chi vuole condividerlo e di chi non ha i mezzi neanche per immaginarlo.

 

Ringraziando Tutti con il cuore ancora speziato… dal berberè e aromatizzato dal caffè, vi saluto con le immagini che seguono.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Beccati il particolare del sandaletto che ha fotografato una mia amica, scrivendomi…

I SANDALI SU UN UOMO… SOLO SE SEI MASSIMO DECIMO MERIDIO

 

9 commenti to Caffè e Berberè… con effetti speciali

  1. bellissima serata, grazie, sono contenta di avere partecipato. lo voglio anch’io un sandaletto così, però numero 33.

  2. Che bella festa Renato! Complimenti come sempre per lo spirito che anima tutte le vostre iniziative. Certo il sandalo sexy non si può ignorare….hihihihi

    Carla

  3. Serata splendida in compagnia di tanti amici, per festeggiare Renato oltre che contribuire al meraviglioso progetto della scuola…grazie Renato per averci permesso di vivere anche questa esperienza. Grazie ancora auguri per tutto. Complimenti a tutto il team,grazie a Daniela che risulta essere un vero CAPO!

  4. beati voi! e lo dico con un pizzico d’invidia e tu sai perchè….
    carini i sandali, sono sicura che Daniela te li stia già adocchiando 🙂
    la cena etiope sarà sicuramente stata ottima, ma pubblicare la foto della torta è stato un atto di vera crudeltà…per chi non c’era.
    Un abbraccio augurante tardivo
    emanuela

  5. con quei sandali non ti si può guardare!!!!
    per tutto il resto a dir poco fantastico, come sempre da te!!!
    Complimenti a tutti, e in attesa del prossimo evento un grande abbraccio!!
    maria zunica

  6. Very Dear Renato
    I want to thank you on behalf of our poor people and the kids who are walking for kms to get school. God bless you and I wish a success in all your activities.

Lascia un tuo commento: