Il Caffè più buono che abbia mai bevuto

Il Caffè più buono che abbia mai bevuto

 

Il caffè più buono che abbia mai bevuto l’ho bevuto in carcere.

E’ stato talmente buono che l’ho raccontato nell’ultimo libro che ho scritto, e che ora ti presento.

Se vuoi sapere di che si tratta, guarda questo video senza la  paura che ti venga l’orchite, la depressione o un prurito irrefrenabile da strapparti la pelle di dosso. Dura solo un minuto. E pensa che sono pure riuscito a dire tutto quello c’è da sapere.

 

Ecco il video su IUTUBB… clicca!!

 

Se poi ti fa piacere che te ne parli anche di persona, vieni a trovarmi…

 

Domenica 17 gennaio alle ore 17.00

Al Ristorante Oryza

011-5130574

 

Ti garantisco che anche in questo caso avrò a cuore la tua incolumità. E poi, come promesso, ti offrirò questo caffè speciale che due signore etiopi ci prepareranno con un vero e proprio rito.

Ti aspetto! Ma fammi sapere prima… che ci dobbiamo organizzare.

 

Renato Collodoro

3 commenti to Il Caffè più buono che abbia mai bevuto

  1. Caro Renato, ho sorseggiato anch’io quel caffè leggendo il tuo libro e l’ho trovato davvero molto buono!!
    Il tuo libro l’ho trovato sotto l’albero, tra i regali più graditi ricevuti quest’anno.
    Sei alla terza opera ormai, acquisendo sempre più maturità, scioltezza nel raccontare le tue coinvolgenti storie ed i tuoi ricordi. Ovviamente mi ha fatto molto piacere ritrovarmi in uno di questi e ti ringrazio di vero cuore!
    Ho maggiormente apprezzato il racconto in prima persona, quelli in forma di dialogo perdono un po’ di “snellezza”, soprattutto quello riferito ai Rizzo@Rizzo.
    Mi ha fatto molto piacere trovare il tuo libro anche sugli scaffali della libreria IBS, che da quando è sparita anche nella mia città la figura del libraio, con l’arrivo di Mondadori,Feltrinelli ecc.ecc. è diventata l’IBS la mia libreria di riferimento.
    Ho recensito proprio nei giorni scorsi Tantumanitè e al più presto potrai trovare pubblicato sia tu che gli altri lettori, il mio modesto commento al tuo lavoro.
    Un abbraccio e tanta tanta ammirazione per quelle cose che a te riescono così bene e che vorrei anch’io riuscire a fare!

  2. Caro Renato, sempre pronto a belle iniziative. mi sono persa il primo libro, qual’è il titolo?
    Così li prenoto e li compro tutti e tre insieme! Grazie. Buona serata.

  3. Ciao caro Renato,
    non riuscirò a venire ma ho per te e per il tuo mondo davvero tanta tanta ammirazione!

    Un caro saluto a te e a tutta la Compagnia.
    Micaela

    PS il libro me lo procuro, Tantumanitè a tutti! ciao

Lascia un tuo commento: