Una Cena che Fa Bene

Una Cena che Fa Bene

 Vuoi partecipare ad una

Cena… di Beneficenza o di Solidarietà!?

 

Prima di rispondere, immagino che ti venga da chiedermi:

“Perchè, che differenza c’è?” .

 

Nella sostanza, nessuna: vieni a mangiare, ascolti qualcosa

che dovrebbe essere interessante, paghi e speri che quello con

cui hai contribuito vada a buon fine. 

 

Nella forma, è solo una questione di termini e mode,

come spesso succede di questi tempi.

 

Beneficenza porta alla memoria dei banchi, le pesche, le lotterie

delle feste di paese. E perciò può risultare desueta, vecchia, quasi stantia;

più utile al parroco per riparare il campanile della chiesa che per

salvare i destini dell’umanità.

 

Solidarietà, invece, è un termine di origine francese che sa di illuminismo,  risultando più “politicamente corretto”. Per cui tende

a mettere d’accordo tutti, producendo una bontà trendy e lo scopo umanitario con più appeal.

Mi sa più di: ti capisco, vorrei tanto, sarebbe bello, sono solidale…    

 

Se permetti, ti inviterei ad una Cena di Beneficenza.

A me sinceramente piace di più. L’etimologia della parola stessa significa Fare Bene, che comporta un’azione. In questo caso buona.

 

Infatti sull’idea del Fare (possibilmente bene), sono in perfetta

sintonia con don Sergio, Boss dell’associazione VOL’A,

con cui contribuiamo (noi che proponiamo e voi che partecipate)

alla realizzazione di pozzi d’acqua in Etiopia.

 

Allora, se vuoipompare con noi…

Segnati la data!

Lunedì 6 ottobre, alle ore 19.30

Ristorante Oryza

Via Bertola 57 – Torino – tel. 011-513057

 

Per l’occasione (piuttosto rara), ci sarà anche il Boss

che ci racconterà qualcosa. Non so che cosa, ma non importa.

Qualunque cosa abbia da dirci, su cui potremmo essere

d’accordo o no, di sicuro ci inchioderà alla sedia.

 

Per schiodarsi, basterà pagare il conto.

 

Se vuoi sapere:

cosa c’è da mangiare,

quanto si paga,

chi è don Sergio e cosa fa,

come e dove vanno a finire i contributi,

clicca qui.

 

 

Altrimenti rimane il piacere di tenerci i contatto.

E se vuoi aggiungere qualcosa, sai che la

Piazzetta del Buontempo è sempre lì.

 

A proposito… sono molto contento che sia ben frequentata,

come puoi vedere da chi c’è già passato, che approfitto per ringraziare.

Saluti dall’oste, Renato Collodoro

4 commenti to Una Cena che Fa Bene

  1. renato uffa io si che vorrei venire accidenti… io e fred abbiamo sempre voglia di aiutare chi non è fortunato come noi facci sapere le tue prossime iniziative e se hai bisogno anche di aiutanti gratis basta che ci chiami baci

Lascia un tuo commento: