W la Semplicità… e la Libertà

W la Semplicità… e la Libertà

Questa te la voglio raccontare!

 

La semplicità funziona sempre! E c’è ancora gente

che l’apprezza e sa dargli il valore che ha.

 

Ne ho avuto l’ennesima prova martedì 21 aprile, durante la serata

Te lo do io…il Cibo.

 

Abbiamo mangiato e bevuto prodotti di eccellenza,

cucinati e proposti con semplicità;

 

abbiamo parlato di cose importanti con leggerezza e semplicità;

 

abbiamo raccolto, mangiando e bevendo, chiacchierando e ridendo,

€ 1550.00 per il nostro prossimo pozzo d’acqua in Etiopia.

 

Ma sempre con semplicità, senza afflizione – non bisogna

mica essere tristi, emaciati per fare qualcosa che oltre ad

essere buono per noi lo è anche per gli altri.

 

Il pensiero più ‘gustoso’ della serata ce l’ha regalato Dario,

il vignaiolo del Monferrato, dicendo:

 

“Da bambino sognavo di diventare un contadino, come tutti

i miei antenati, e posso dire di aver realizzato il mio sogno.

Ma oggi quello che più conta per me – ed è la cosa più difficile –  

è continuare a rimanere un contadino. Resistere, nonostante tutto”.

 

Resistenza è il termine che più riecheggia in questi giorni per la ricorrenza del 25 aprile.

 

Se vogliamo dargli un senso e un valore, auguriamoci di adattattarlo a tutto ciò a cui OGGI dobbiamo resistere;

a tutto ciò per cui può valere la pena lottare.

 

Più di ogni altra cosa – che ingloba tutto -, Resistere

per rimanere autentici e liberi ESSERI UMANI.

 

Ma sempre con semplicità.

 

Le prove della nostra mancanza di serietà,

le trovi cliccando qui.

Tante belle e buone cose dall’oste Renato Collodoro

Lascia un tuo commento: